Coralli

Il corallo vanta leggende che raccontano le sue presunte virtù terapeutiche e scaramantiche, che appartengono tanto alla cultura orientale quanto a quella occidentale. Fino al Seicento, il corallo era considerato una pianta marina che, una volta fuori dall'acqua, si pietrificava. Solo nei primi anni del XVIII secolo, il medico marsigliese Peyssonel ne scoprì la vera natura di animale marino dotato di un'impalcatura endo-scheletrica ramificata. Dalle tonalità rosa delicato ai rossi più intensi, il corallo è la gemma ideale per realizzare gioielli dalle colorazioni uniche, ricche di emozione e di fascino. COSCIA commercializza coralli pregiati, sia di origine asiatica che provenienti dall'area mediterranea, selezionando le migliori qualità. I coralli vengono affidati alle sapienti mani di maestri d’arte di Torre del Greco per ricavarne preziosi ed unici gioielli. Incisioni, statue, cabochon e collane che incontrano i gusti della clientela nazionale ed internazionale.

Corallo del Mediterraneo (Corallium Rubrum)
Pescato nei mari dell’area Mediterranea, fu il corallo più lavorato nel XIX secolo. Generalmente di colore rosso con tonalità tendente allo scuro o al rosso vivo, molto raramente può presentare un colore rosa pallido. I cespi sono alti in media 20/25 cm e larghi 10/15 cm.

Corallo del Giappone (Corallium Japonicus Elatius)
Costituito da cespi disposti su un unico piano a ventaglio, il corallo giapponese si può presentare in tonalità dal bianco (Shiro), bianco rosato, rosa pallido o pelle d’angelo (Bochè), al rosso vivo o cerasuolo (Momo), fino al rosso scuro o moro (Aka). I coralli rossi presentano sempre una venatura (“anima”) di colore bianco, che diventa, invece, rosa nei coralli chiari.

Corallo del Pacifico
Individuato tra 1965 e 1979 e pescato in diverse aree del pacifico, esiste di diversi tipi: il Midway, bianco, rosa punteggiato o striato di rosso; il Garnet, rosa molto intenso tendente al giallo; il Misu, rosa tendente al violaceo; il Deep Sea che è di colore rosso.